gods of metal 2008: i survived

closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 3 mesi 24 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

Ebbene si.

sono sopravvissuto:

  • al terribile caldo del Gods of Metal 2008
  • alle perfomance devastanti di Slayer, Carcass (la vera sorpresa del festival) e At The Gates
  • ai gestori dell’evento che non facevano uscire e rientrare nell’arena anche se in possesso di regolare biglietto
  • ai prezzi di panini/acqua/birre venduti all’interno (sfanculatevi io ho fatto rifornimento alla coop 😀 )

ed ho ottenuto:

  • una bella abbronzatura da muratore color aragosta
  • un bel cofanetto digipack  degli At The Gates : Slaughter of the Soul [Bonus DVD] a soli 18eu (e il pacio rosica.)
  • un record personale di 5 lattine di birra bevute tra le 14.00 e le 15.00
  • due magliette (una dei Testament e una dei bravi e gustosi Infernal Poetry)
  • incontrato tante persone con il quale ho suonato con la band e con le quali suonerò tra pochi giorni
  • una rilassetezza di testa che voi manco ve la immaginate.

PS. non c’è più la gioventù di una volta che è capace di stare nel pit per 3 giorni di seguito (come avevo annunciato).

questo vecchietto di 33 anni ha dato una pista a ben più vigorosi e brufolosi 16enni che cascavano come mosche quando “Zio Tom Araya” annunciava War Ensamble.

posterò nei prossimi giorni le foto che fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisment ad adsense adlogger