creare una chiavetta usb con boot dos

Istruzioni

Scaricare Rufus (se scaricate la versione portabile per windows non lo dovete neanche installare)

Lanciarlo e cliccare sul tasto avvia (lasciando le impostazioni così come da figura)

rufus

 

Motivazioni

A cosa può servire oggi una chiavetta usb bootabile con sistema operativo DOS (FreeDOS)?

A me è servito per flashare il bios del mio notebook Acer Aspire 3810T, con una utility DOS da lanciare a riga di comando.

Usi Windows XP? Preparatevi per Lubuntu

Per chi ancora non lo sapesse ad aprile terminerà il supporto Microsoft a windows XP, cosa significa?

Niente più windows update (meno male direte voi) ma significherebbe essere bersaglio di qualsiasi codice malevolo presente sul web (se già non lo siete ora).

lo dico in anticipo per chiunque mi chiederà cosa fare col suo pc con windows XP installato dopo Aprile: la risposta sarà una e solo una: installare Lubuntu.

Screen-Shot-lubuntu

 

per un po’ di buoni motivi per passare a Lubuntu:

  • è una distribuzione linux mantenuta e supportata
  • è sicura, Non avete bisogno di software antivirus (ebbene si)
  • il desktop e l’aspetto grafico sono simili all’esperienza di utilizzo che avete imparato su Windows Xp , quindi non avrete difficoltà nel passaggio
  • Le tue applicazioni preferite sono già disponibili (Firefox, Vlc, Chrome,Skype, LibreOffice, etc.etc)
  • non devi per forza comprare un pc più potente, Lubuntu gira benessimo su pc datati anzi probabilmente te lo riporta in vita 🙂
  • niente più BSOD

fonte OMGUbuntu: Windows XP User? Here’s 4 Reasons to Switch to Lubuntu This April

phishing: una email con immagine allegata che scarica un eseguibile (exe)

Le nuove frontiere del phishing.

Mi è arrivata una email senza testo da tale gerald_pinci@hotmail.com che conteneva solo una immagine che vi riporto.

Le risorse per questo tentativo di phishing (ma molto probabilmente un attacco virale) sono  ospitati sul cloud Amazon Web Services (http://s3-sa-east-1.amazonaws.com/masj844/).

L’immagine è un file con nome docitalia.jpg, ed il fatto che non si chiami docitaly.jpg o altro indica che chi l’ha confezionata potrebbe essere italiano.

L’immagine è collegata tramite un link ad un file Documento.exe.

Il trucco è sempre quello sfruttare l’ignoranza e la curiosità delle persone a pensare: “che è sto coso?” cliccano aprono il file eseguibile (Documento.exe) e si infettano.

Come al solito cestinate queste email, contrassegnatele come spam oppure phishing attraverso il vostro gestore di email.

per i tecnici/smanettoni ecco gli header dell’email:

Delivered-To: macorte@gmail.com
Received: by 10.49.132.167 with SMTP id ov7csp354qeb;
Wed, 8 May 2013 21:06:28 -0700 (PDT)
X-Received: by 10.14.99.198 with SMTP id x46mr24204411eef.38.1368072388330;
Wed, 08 May 2013 21:06:28 -0700 (PDT)
Return-Path: <www-data@vsobr.com>
Received: from mxavas1.aruba.it (mxavas1.aruba.it. [62.149.157.11])
by mx.google.com with SMTP id j43si1872111eeo.51.2013.05.08.21.06.27
for <macorte@gmail.com>;
Wed, 08 May 2013 21:06:28 -0700 (PDT)
Received-SPF: fail (google.com: domain of www-data@vsobr.com does not designate 62.149.157.11 as permitted sender) client-ip=62.149.157.11;
Authentication-Results: mx.google.com;
spf=hardfail (google.com: domain of www-data@vsobr.com does not designate 62.149.157.11 as permitted sender) smtp.mail=www-data@vsobr.com
Received: (qmail 12424 invoked by uid 89); 9 May 2013 04:06:27 -0000
Delivered-To: marco@acor3.it
Received: (qmail 12420 invoked by uid 89); 9 May 2013 04:06:27 -0000
Received: from unknown (HELO mxcmd01.ad.aruba.it) (10.10.10.65)
by mxavas1.ad.aruba.it with SMTP; 9 May 2013 04:06:27 -0000
Received: from vsobr.com ([137.117.199.55])
by mxcmd01.ad.aruba.it with bizsmtp
id Zg6T1l00d1CCVdD01g6T1V; Thu, 09 May 2013 06:06:27 +0200
Received: by vsobr.com (Postfix, from userid 33)
id C1A2020F5A; Thu, 9 May 2013 04:06:28 +0000 (UTC)
To: marco@acor3.it
Subject: Nel documento allegato.
X-PHP-Originating-Script: 0:index.php
MIME-Version: 1.0
Content-type: text/html; charset=iso-8859-1
From: Importante <gerald_pinci@hotmail.com>
Message-Id: <20130509040628.C1A2020F5A@vsobr.com>
Date: Thu, 9 May 2013 04:06:28 +0000 (UTC)
X-Spam-Rating: mxavas1.ad.aruba.it 1.6.2 0/1000/N

ripristinare integrazione di sourcesafe in visual studio .net 2003

Capita molto frequentemente che, a causa di installazioni e reinstallazioni, il vostro ambiente di sviluppo VisualStudio.Net 2003 perda l’integrazione con SourceSafe la quale ci permette di usare comodamente il client per il controllo del codice sorgente di Microsoft direttamente dall’ambiente di sviluppo.

Leggi tutto “ripristinare integrazione di sourcesafe in visual studio .net 2003”